Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

La Rivista di psicoanalisi

La Rivista di Psicoanalisi è la pubblicazione trimestrale della Società Psicoanalitica Italiana, affiliata all’International Psychoanalytic Association. La Rivista di Psicoanalisi propone ai suoi lettori i contributi più attuali e significativi della psicoanalisi di tradizione freudiana, con uno sguardo attento agli attuali sviluppi del pensiero teorico e clinico contemporaneo. Le diverse sezioni illustrano al lettore gli aspetti innovativi della teoria e della tecnica psicoanalitiche, il lavoro con i bambini e gli adolescenti, il dialogo con la letteratura, la filosofia, le neuroscienze e le arti, il rapporto tra sviluppo del pensiero psicoanalitico e scrittura, oltre a offrire esemplificazioni del trattamento clinico psicoanalitico. La Rivista è completata da una sezione di recensioni, nella quale alcuni psicoanalisti commentano le più interessanti novità del panorama psicoanalitico italiano e internazionale.

Note storiche:
Nel 1932, Edoardo Weiss, psicoanalista triestino, fonda e dirige a Roma la Rivista Italiana di Psicoanalisi, bimestrale «Organo ufficiale della Società Psicoanalitica Italiana», costituitasi nel 1925. La pubblicazione ebbe vita breve, essendo stata chiusa due anni dopo dalle autorità fasciste, su pressione delle gerarchie ecclesiastiche. Dei quattordici fascicoli pubblicati gli ultimi due non poterono essere distribuiti.

Nel 1954, otto anni dopo la ricostituzione della Società Psicoanalitica Italiana, viene fondata a Milano la Rivista di Psicoanalisi, che l’anno successivo inizia le pubblicazioni quadrimestrali sotto la direzione (1955-1971) di Cesare L. Musatti, che ne aveva promosso la rinascita.

Nella direzione della Rivista di Psicoanalisi, a lui sono succeduti Francesco Corrao (1972-1973), Franco Fornari (1974-1978), Eugenio Gaddini (1978-1982), Glauco Carloni (1982-1986), Giovanni Hautmann (1986-1990), Roberto Tagliacozzo (1990-1992), Antonio Alberto Semi (1993-1996), Pier Luigi Rossi (1997-2002), Agostino Racalbuto (2003-2005), Patrizio Campanile (2005-2009), Alberto Luchetti (2009-2013).


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.